Idee per Amatrice. La cultura della ricostruzione – la ricostruzione con la cultura

Altre Notizie

Share

di Redazione Cultura

Ricostruire e valorizzare il territorio e il centro di Amatrice con progetti innovativi e condivisi è questo il tema di discussione del forum pubblico che si terrà il 5 ottobre ad Amatrice all’Auditorium della Laga dalle 9.30 alle 18.00.

Organizzato dalla Fondazione MAXXI per incarico del Commissario straordinario per la ricostruzione delle aree colpite dal sisma del 2016, sarà un momento di confronto pubblico a cui, tra gli altri, parteciperanno: il Sindaco Giorgio Cortellesi, il Commissario Giovanni Legnini, l’Assessore della Regione Lazio Claudio Do Berardino e la Presidente della Fondazione MAXXI Giovanna Melandri.

Un Forum dunque inteso come luogo d’incontro e presupposto per poter poi sviluppare, con maggiore consapevolezza e partecipazione, un programma d’azione sulle risorse culturali per la rigenerazione sociale del territorio.
Amatrice, infatti, prima del terremoto era un paese con una forte fisionomia e un’identità riconoscibile. Il terremoto ha prodotto una distruzione quasi totale, non solo dell’abitato, ma anche della vita dei suoi cittadini. Quanto accaduto ha quindi sollevato degli interrogativi su come dare una nuova identità al paese e ai suoi dintorni. In questi anni, si sono avvicendate numerose ricerche, studi, idee, progetti, tutti finalizzati a tracciare il futuro di Amatrice. In vista della prossima ricostruzione del centro storico, è stato ritenuto importante definire un profilo urbanistico, architettonico e funzionale dell’intero territorio.

L’attenzione del forum sarà quindi concentrata sulla presentazione del sito web che mira ad allargare e attivare la partecipazione della cittadinanza. Inoltre, sarà un’occasione per riflettere sul ruolo dell’innovazione architettonica nella ricostruzione di una città con forte e nobile identità storica, a partire dai progetti già avviati dall’arch. Stefano Boeri fino alla presentazione di tre concorsi di progettazione architettonica curati dal MAXXI per tre aree di grande valore simbolico nel centro storico di Amatrice: lo spazio dell’ex Chiesa di San Giovanni, destinata a trasformarsi in piazza, centro di socialità e di cultura al centro di Amatrice; quello dell’ex Chiesa di San Giuseppe, che mira a ospitare spazi espositivi e laboratori d’artista e l’area che comprende l’ex cinema Garibaldi, destinata a trasformarsi in “parco della memoria”.

Si discuterà della valorizzazione delle risorse culturali per la ricostruzione civile, sociale ed economica della città e delle sue frazioni, a partire dalla rinascita del museo civico Cola Filotesio. Il Forum sarà il momento per annunciare altri appuntamenti di lavoro per altre linee d’impegno tra cui quella di una “casa della musica” e di uno spazio per l’Ente parco nazionale e la valorizzazione del turismo naturalistico ed escursionista.

PROGRAMMA

09.30 Interventi istituzionali
modera Mario Sensini
Giorgio Cortellesi, Sindaco di Amatrice
Giovanni Legnini, Commissario per la ricostruzione post sisma 2016
Claudio Di Berardino, Assessore della Regione Lazio
Giovanna Melandri, Presidente della Fondazione MAXXI

11.00    Un percorso di condivisione e partecipazione: dal “gruppo borghi”al sito web “Idee per Amatrice”

  • Raffaella Falconio, coordinatrice del “gruppo borghi” della Struttura commissariale
  • Pietro Barrera, coordinatore del progetto “Il MAXXI per Amatrice”
  • 11.30  Innovazione architettonica e identità storica del territorio:
    una riflessione sulla ricostruzione tra opere in via di realizzazione e nuovi concorsi di progettazione

modera Elena Polidori

  • I concorsi di progettazione architettonica per le aree dell’ex chiesa di San Giovanni, la ex chiesa di San Giuseppe e l’ex cinema-teatro Garibaldi – presentazione di Elena Tinacci (coordinatrice di MAXXI Architettura) e Pier Giorgio Giannelli (consulente della Fondazione MAXXI per i concorsi di architettura)
  • dalla “Casa del futuro” ai nuovi concorsi di progettazione – dialogo tra Stefano Boeri (Presidente della Triennale di Milano; progettista della Casa del futuro) e Pippo Ciorra (Università di Camerino, senior curator di MAXXI Architettura)
  • Intervengono: Antonio D’Andrea, presidente Facoltà di ingegneria civile e industriale, Università La Sapienza, polo di Rieti; Wanda D‘Ercole, direttrice Ufficio speciale per la ricostruzione della Regione Lazio); Lisa Lambusier,Ministero della cultura, Sovrintendente archeologia, belle arti e paesaggio per l’area metropolitana di Roma e la provincia di Rieti; Gianluca Loffredo,Sub Commissario per la ricostruzione post sisma 2016; Margherita Guccione, Direttrice MAXXI Architettura; Fabrizio Miluzzo, presidente Ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori di Rieti; Roberto Mascarucci, Istituto nazionale di urbanistica; Moreno Orazi, architetto incaricato dal Programma straordinario di ricostruzione di Amatrice; Alessandro Panci, presidente Ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori di Roma; Gianluigi Pericoli architetto, team del progetto Casa del futuro; Fulvio Soccodato, Sub Commissario per la ricostruzione post sisma 2016; Michele Talia, presidente dell’Istituto nazionale di urbanistica;Paolo Vecchio coordinatore della federazione degli ordini degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori del Lazio.

13.30      Intervallo (pranzo)
14.30      Le risorse culturali per la rinascita di Amatrice:
il museo civico Cola Filotesio come crocevia di un nuovo sistema di percorsi museali

modera Elena Polidori

  • introducono Pietro Barrera (coordinatore del progetto “Il MAXXI per Amatrice”) e Fabio Renzi (Segretario generale della Fondazione Symbola)
  • L’esperienza delle residenze d’artista nei percorsi di ricostruzione Sabrina Ciancone, (sindaco di Fontecchio-Aq), e Bartolomeo Pietromarchi, (direttore di MAXXI L’AQUILA)
  • Intervengono: Maria Luisa Boccacci, team del progetto Casa del futuro, già curatrice del MUDA, museo diocesano multimediale di Amatrice e di Accumuli; Alfonso Calzolaio, Direttore Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, Giuliana Ericani; ICOM – International council of museums, Lazio; Brunella Fratoddi,Comune di Amatrice, già curatrice del museo civico; Mario Pagnotta, Università della Tuscia, Dipartimento scienze della montagna, sede di Rieti; Cristiana Pimpini, Regione Lazio, Direzione regionale cultura, Organizzazione museale regionale; Stefano Petrocchi, Direttore Regionale Musei Lazio; Cristiana Ruggini; Ministero della cultura, Polo museale del Lazio; Paola Santarelli, presidente della Fondazione Dino ed Ernesta Santarelli; Vincenzo Sidoti, progettista restauro complesso di Sant’Emidio; Andrea Spaterna, Presidente Parco nazionale Monti Sibillini.

Info: www.maxxi.it | https://www.ideeperamatrice.it/.

 

 

(4 ottobre 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: