27.1 C
Ancona
mercoledì, Luglio 6, 2022

La critica ai canoni della società nel romanzo di Vincenzo Contreras

Altre Notizie

Share

di Redazione Cultura

“Un uomo e una maschera che compiono rapine spettacolo, rapine di protesta, di contestazione verso un mondo, una società, un sistema che sembra avere scopi ben precisi”. Con queste parole viene descritto il nuovo romanzo di Vincenzo Contreras, ma detto così potrebbe apparire come la solita storia di opposizione alle regole della società. In realtà, il personaggio che Contreras ci presenta è molto più complesso. L’intera vicenda è narrata in prima persona dallo stesso protagonista, che, indossata la maschera del famoso Jocker, compie le sue rapine. Per capire con chi abbiamo a che fare, non possiamo non fare affidamento alla descrizione che lo stesso protagonista fa di se stesso all’inizio del romanzo: “Il mio problema è quello di essere egocentrico per eccellenza e non ho mai sopportato l’idea di avere una vita, come dire, normale. Essere un comune mortale mi avrebbe mortificato e giuro che, se lo fossi diventato, oggi non sarei qui a parlare con voi”. In questo breve passaggio abbiamo la chiave di lettura dell’intero romanzo: un uomo, egocentrico, con probabilmente qualche disturbo mentale, che vuole compiere il suo atto di ribellione verso la società e dimostrare agli individui come essi siano soggetti ad una sorta di “dittatura” sociale.

L’individuo, per il nostro Jocker rapinatore, vive nella finzione, in una finta libertà di azione, in una società che ne indirizza azioni, scelte e destino. Il suo scopo, dunque, è quello di far aprire gli occhi al mondo sull’ipocrisia che domina il mondo e lo fa in maniera del tutto eccezionale. Il protagonista, infatti, mette in atto una serie di rapine spettacolari, con tanto di entrate e uscite ad effetto. Un modus operandi che ritorna in ogni rapina e che resterà coerente fino all’atto finale. Con questo romanzo, Vincenzo Contreras ci mostra come ribellarsi ad un mondo che con le sue regole opprime l’individuo, che invece, dovrebbe essere votato esclusivamente alla libertà. Lo stile dell’autore coinvolge il lettore per i suoi toni incalzanti, appassionante, che tiene il lettore incollato alle pagine come se stesse assistendo direttamente allo spettacolo.

Sì, perché quello che il protagonista mette in scena è un vero e proprio spettacolo: «Signori e Signore, Ladies and Gentlemen, questo è il mio show quotidiano, quindi, mi raccomando, tutti concentrati su di me!». Info: https://www.facebook.com/vincenzo.contreras/.

 

(16 giugno 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: