PubblicitàPetShopStore 2023 Promo
7.4 C
Ancona
11 C
Roma
Pubblicità
Pubblicità
HomeCopertinaRicci e Vimini: "Un altro tassello che rafforza la strategia culturale della...

Ricci e Vimini: “Un altro tassello che rafforza la strategia culturale della città, uno strumento pratico per aiutare associazioni di Pesaro”

GAIAITALIA.COM CENTROITALIA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione Pesaro

Firmato il ‘Protocollo d’Intesa sostegno alle associazioni di Pesaro dedite alla musica bandistica e al canto corale. «Un documento molto importante – ha sottolineato il vice sindaco e assessore alla Bellezza Daniele Vimini -, non solo perché rientra in pieno nelle strategie intraprese da Pesaro ‘Città creativa UNESCO della musica’, ma rafforza anche la nostra candidatura a Capitale Italiana della Cultura 2024 e il progetto di Quartiere Capoluogo della Cultura». La sottoscrizione del protocollo deliberato in Giunta lo scorso 28 dicembre, mira a generare un innovativo rapporto tra istituzioni e organismi partecipativi, con l’obiettivo di un coinvolgimento sempre più forte del territorio per una migliore consapevolezza del patrimonio della collettività e per la messa a punto e promozione di eventi e iniziative tematiche. Allo stesso tempo, azioni del genere contribuiscono a rafforzare il senso di comunità innescando un circolo virtuoso di sinergia tra l’ente pubblico, le associazioni e i cittadini potenziali fruitori delle perfomance musicali.

Come ha sottolineato il vice sindaco «si tratta di un percorso inclusivo e non esclusivo». Infatti i soggetti firmatari rappresentano un primo nucleo ma – nell’ottica di un coinvolgimento il più ampio possibile – il percorso per la sottoscrizione del protocollo di intesa è naturalmente aperto anche ad altre domande di adesione che arriveranno al Comune nei prossimi mesi.

“Un piccolo tassello della strategia culturale della città e uno strumento pratico per aiutare le associazioni di Pesaro dedite alla musica bandistica e al canto corale”. Così il sindaco Ricci ha definito il protocollo al momento della sottoscrizione: “Siamo orgogliosi di essere diventati Città creativa UNESCO della musica. Pesaro non è solo la città di Rossini, ma vive di musica a 360°. Vogliamo continuare a fare rete fra di noi e questo protocollo consente a tutte le associazioni e realtà di poter fare musica nel miglior modo possibile, soprattutto in un momento delicato come quello che stiamo vivendo. Siamo dentro una nuova gara e vogliamo giocare per vincere – il riferimento è alla candidatura di Capitale Italiana della Cultura 2024 -. Al di là del risultato sarà un modo per entrare in una rete di città medie della cultura”.

Alla presentazione e sottoscrizione dell’atto, erano presenti il sindaco Matteo Ricci, Daniele Vimini vicesindaco e assessore alla Bellezza, Francesca Frenquellucci assessore all’Innovazione e alla Partecipazione e i rappresentanti di una serie di realtà fortemente rappresentative delle tradizioni pesaresi: Coro San Carlo, Coro Filarmonico Rossini, Coro Polifonico Jubilate, Associazione LiberaMusica, Associazione Il Giardino delle Voci-APS, Associazione CMP Scuola di Musica-APS, Pueri Cantores della Cappella Municipale di Sant’Ubaldo, Complesso bandistico e gruppo folcloristico di Candelara, Corpo bandistico Colombarone-Fiorenzuola di Focara.

 

I soggetti che firmatari rappresentano un primo nucleo ma – nell’ottica di un coinvolgimento il più ampio possibile – il percorso per la sottoscrizione del protocollo di intesa è naturalmente aperto anche ad altre domande di adesione che arriveranno al Comune nei prossimi mesi.

 

(28 gennaio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata